Victam
  • Al via piano nazionale 2019 di controllo sui prodotti chimici

    Print
    Microscopio

    Avviato il “Piano nazionale delle attività di controllo sui prodotti chimici 2019”, che ha lo scopo di prevenire l’esposizione a sostanze potenzialmente dannose per la salute. Come ogni anno, il piano è stato predisposto dal Ministero della Salute in collaborazione con il Gruppo Tecnico Interregionale Reach - Clp e il Centro Nazionale delle sostanze chimiche, prodotti cosmetici e protezione del consumatore dell'Istituto Superiore di Sanità.

    Il piano serve per programmare le azioni necessarie al raggiungimento degli obiettivi previsti dal “macro-obiettivo 8 - Ridurre le esposizioni ambientali potenzialmente dannose per la salute” stabilito dal “Piano nazionale di prevenzione 2014–2019”. Il Ministero della Salute, in quanto Autorità Competente Nazionale – come previsto dalla Legge 6 aprile 2007, n. 46, art. 5bis, comma 2 -, ha il compito di assicurare l'operatività del sistema dei controlli per verificare la completa attuazione delle prescrizioni da parte di tutti i soggetti della catena di approvvigionamento, dalla fabbricazione/importazione, all'uso, all'immissione sul mercato delle sostanze, delle miscele e degli articoli.

    Nella stesura del piano il Ministero della Salute ha preso in considerazione le indicazioni fornite dal “Forum per lo scambio di informazioni sull’enforcement dell’Echa” (Agenzia europea per le sostanze chimiche), le segnalazioni Rapex (Sistema comunitario di allerta rapida sui prodotti di consumo non alimentari) registrate negli anni 2017 e 2018 e le esperienze maturate nell’ambito dei controlli ufficiali condotti negli anni precedenti (2011-2017). Il piano è stato predisposto in applicazione del regolamento (CE) n. 1907/2006 (Reach) sulla registrazione, la valutazione, l’autorizzazione e la restrizione delle sostanze chimiche ed è sinergicamente connesso al regolamento (CE) n. 1272/2008 (CLP) sulla classificazione, l'etichettatura e l'imballaggio delle sostanze e delle miscele.

    redazione 14-03-2019 Tag: controlliprodotti chimicisalute
Articoli correlati
  • Diete bilanciate e salute, le nuove scoperte della dietetica

    Per decenni carne e latte sono stati accusati di essere i principali nemici della salute, in particolare del cuore, a causa del loro contenuto in grassi saturi. La Società Europea di Cardiologia, nell’annuale congresso tenuto recentemente a Monaco...

    17-04-2019
  • Controlli sui mangimi, conforme oltre 99% dei campioni analizzati

    Oltre il 99% dei mangimi prodotti e venduti in Italia è conforme alla normativa in materia di alimentazione animale. Lo rivela il “Rapporto sui controlli ufficiali nel settore dell'alimentazione animale eseguiti nell'anno 2017” pubblicato dal...

    28-03-2019
  • Efsa e Ecdc: antibiotico-resistenza in aumento

    L’antibiotico-resistenza continua a rappresentare un pericolo: gli antimicrobici usati per trattare malattie infettive per animali e uomini, come la campilobatteriosi e la salmonellosi, stanno perdendo efficacia. Lo sottolinea il rapporto: “The...

    28-02-2019
  • Controllo ufficiale alimenti, nel 2017 irregolare solo lo 0,88% dei campioni

    Nel 2017 in Italia meno dell’1% dei cibi, delle bevande e dei materiali a contatto con alimenti sono risultati irregolari. È quanto emerge dalla relazione: “Vigilanza e controllo degli alimenti e delle bevande in Italia - anno 2017”,...

    17-01-2019
  • Sicurezza alimentare, gli esiti dei controlli sulle micotossine negli alimenti

    Nel 2017 sono stati individuati 24 campioni di prodotti alimentari che superano i limiti massimi di micotossine. Si tratta di un numero inferiore rispetto ai 56 campioni rinvenuti nel 2016, anche se gli alimenti esaminati sono stati di meno. Lo evidenzia la...

    09-12-2018