Victam
  • Igc: produzione di cereali in calo nella stagione 2018-19

    Print

    Prevista riduzione di mais e grano, ma soia e riso appaiono in crescita

    Cereali mangimi silos %c2%a9 gina sanders   fotolia.com

    Nella stagione 2018-19 la produzione totale di cereali dovrebbe fermarsi a 2,077 miliardi di tonnellate, registrando un calo rispetto ai 2,09 miliardi di tonnellate del periodo 2017-18. Lo evidenzia il “Grain market report” pubblicato dall'International Grains Council (Igc), che ha rivisto al ribasso le sue stime: a maggio aveva previsto una produzione di 2,089 miliardi di tonnellate. In calo anche il consumo, che dovrebbe attestarsi a 2,131 miliardi di tonnellate, meno rispetto ai 2,136 miliardi di tonnellate stimati a maggio, ma più rispetto ai 2,11 miliardi di tonnellate registrati nel periodo 2017-18. Anche le scorte complessive di cereali dovrebbero diminuire, fermandosi a 544 milioni di tonnellate, una quota inferiore sia ai 556 milioni di tonnellate stimate a maggio, sia ai 598 milioni di tonnellate della scorsa stagione.

    La produzione mondiale di mais nel 2018-19 dovrebbe raggiungere i 1,052 miliardi di tonnellate, registrando un calo rispetto alle previsioni di 1,055 miliardi di tonnellate di maggio, ma un incremento rispetto a quella di 1,043 miliardi di tonnellate rilevata nel 2017-18. Il consumo dovrebbe fermarsi a 1,096 miliardi di tonnellate, in calo rispetto ai 1,098 miliardi di tonnellate di maggio e ai 1,077 miliardi di tonnellate del periodo 2017-18.

    La produzione complessiva di soia nella stagione 2018-19 dovrebbe invece aumentare, toccando quota 358 milioni di tonnellate. Le previsioni di maggio si fermavano a 356 milioni di tonnellate a fine maggio e la produzione della scorsa stagione era arrivata a 337 milioni di tonnellate. In aumento anche il consumo, che dovrebbe raggiungere i 358 milioni di tonnellate, più dei 356 milioni di tonnellate di maggio e dei 345 milioni di tonnellate di un anno fa.

    La produzione globale di grano nel periodo 2018-19 dovrebbe fermarsi a 737 milioni di tonnellate, in calo rispetto ai 742 milioni di tonnellate di maggio e ai 758 milioni di tonnellate rilevati nella stagione 2017-18. Anche il consumo dovrebbe essere inferiore, attestandosi a 743 milioni di tonnellate rispetto ai 746 milioni di tonnellate previsti a maggio. Tuttavia, risulta più alto dei 738 milioni di tonnellate della stagione precedente.

    La produzione totale di riso nella stagione 2018-19 dovrebbe crescere e raggiungere i 491 milioni di tonnellate, una quota superiore ai 490 milioni di tonnellate previsti a maggio e ai 488 milioni di tonnellate del periodo 2017-18. Anche il consumo dovrebbe essere più elevato: 493 milioni di tonnellate, rispetto ai 491 milioni di tonnellate di maggio e ai 488 milioni di tonnellate dell’anno precedente.

    Foto: © Gina Sanders - Fotolia.com

    red. 20-07-2018 Tag: cerealiIgcmaissoiagranorisoproduzione
Articoli correlati
  • Commodities alimentari, a marzo prezzi stabili

    A marzo i prezzi delle materie prime alimentari sono rimasti sostanzialmente stabili. L’aumento delle quotazioni dei prodotti lattiero-caseari e della carne è stato, infatti, compensato dal calo dei listini dei cereali, dell'olio vegetale e dello...

    07-04-2019
  • Mais, impiego di funghi autoctoni efficace contro aflatossine

    L’impiego di funghi autoctoni di Aspergillus flavus incapaci di produrre micotossine potrebbe proteggere le piantagioni di mais dalla contaminazione da aflatossine. Lo rivela uno studio pubblicato sulla rivista Agronomy Journal dagli scienziati della North...

    06-04-2019
  • Usa, in calo piantagioni di soia

    Nel 2019 le piantagioni statunitensi di soia dovrebbero diminuire, mentre quelle del mais dovrebbero aumentare. Nel frattempo, le scorte del legume sono cresciute, mentre quelle del cereale sono scese. Lo evidenziano i rapporti “Prospective...

    04-04-2019
  • Usa, maltempo mette a rischio coltivazioni soia e mais

    Negli Stati Uniti il maltempo potrebbe mettere in pericolo le coltivazioni di soia e mais. Lo sostiene Planalytics, una società meteorologica con sede a Berwyn (Pennsylvania), secondo cui le recenti alluvioni potrebbero ridurre la produzione di mais del...

    02-04-2019
  • Marcello Veronesi: “Prioritario il supporto a ricerca per lo sviluppo dell'agroalimentare italiano”

    "Il quadro che emerge dall'indagine di Nomisma sull'innovazione in agricoltura riafferma ancora una volta l’urgente necessità di investire di più nella ricerca. Il contributo che arriva dal progresso scientifico può essere determinante...

    21-03-2019