Victam
  • Sostenibiltà, Fefac si unisce al comitato anti-deforestazione

    Print
    Forest 1149876 640

    L'industria mangimistica europea in difesa delle foreste subtropicali. Nick Major, il presidente di Fefac, la federazione europea che riunisce i produttori di mangimi, è entrato a far parte del Global Steering Committee, un comitato del Governors’ Climate and Forests Task Force, l'organismo internazionale impegnato nel contrasto alla deforestazione.  

    La GCF Task Force è nata nel 2009 dall'accordo di dieci governatori di Usa, Brasile e Indonesia e oggi si avvale della collaborazione di 38 fra Stati e province di diversi Paesi – oltre a questi anche  Messico e Spagna, ad esempio – per definire un approccio giurisdizionale al raggiungimento di uno sviluppo agrario a basso impatto ambientale, riducendo lo sfruttamento del suolo e delle foreste. Nella Dichiarazione di Rio Branco, in occasione del Meeting annuale del 2014, la task force ha definito l'obiettivo della riduzione della deforestazione dell'80% entro il 2020. 

    Il Global Steering Committee è uno degli strumenti con cui l'organismo cerca di definire nuove partnership tra diversi attori, come i governi locali e gli esperti internazionali. Questo comitato supporterà le strategie che già sono in fase di sviluppo negli Stati e nelle province riunite nella task force e lavorerà per unire questi sforzi ai processi regionali e a quelli internazionali. Tra questi ultimi c'è la Tropical Forest Alliance 2020, una partnership globale pubblico-privata che ha sempre come scopo il contenimento della deforestazione associata alla fornitura di commodities come olio di palma, soia, carta e allevamenti bovini. 

    Il comitato, tra l'altro, supporterà gli accordi giurisdizionali di approvvigionamento e la sua azione si inserirà direttamente nelle strategie regionali e statali di Brasile, Colombia, Indonesia, Messico e Perù. I suoi gruppi di lavoro saranno supportati dal team di Redd+ (Reducing Emissions from Deforestation and Forest Degradation), il programma di sviluppo dell'Onu.

    redazione 19-05-2018 Tag: FEFACsostenibilitàagricoltura sostenibile
Articoli correlati
  • Alimentazione animale, focus su sicurezza e antimicrobico-resistenza durante 12° Ifrm

    L’alimentazione animale è stata al centro del 12° International feed regulators meeting (Ifrm), organizzato dall'International feed industry federation (Ifif) in collaborazione con l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e...

    22-03-2019
  • Biosicurezza, iniziativa Fefac-Anfnc

    Il contributo offerto dalle pratiche di biosicurezza all’interno dei mangimifici per prevenire la diffusione dei virus è stato al centro del seminario che si è svolto lo scorso 21 febbraio a Bucarest (Romania), su iniziativa di Fefac...

    08-03-2019
  • Afcc, Jacob Hansen eletto nuovo presidente

    Jacob Hansen, Direttore Generale di Fertilizers Europe, è stato eletto presidente di Agri-food chain coalition (Afcc), che rappresenta le 11 principali associazioni di settore della catena agroalimentare dell'Unione Europea. Il neo-presidente si è...

    05-03-2019
  • Mangimi, nel 2018 produzione europea oltre i 161 milioni di tonnellate

    Un leggero aumento della produzione di mangimi, dell'ordine dello 0,8%, è stato stimato da Fefac per il 2018. Secondo gli esperti della Federazione dei produttori europei di mangimi la produzione nei 28 Paesi europei affiliati ha raggiunto lo scorso anno...

    03-03-2019
  • Agricoltura sostenibile, termina l’attività dell’Eisa

    L’European initiative for sustainable development in agriculture (Eisa) ha deciso di mettere fine alle sue attività. I suoi membri esprimono apprezzamento per il lavoro svolto e attendono una nuova fase di cooperazione tra le associazioni degli...

    15-01-2019