dimensione carattere: AA| Print stampa

Interrogazione 5-03305
"Farmaco Sofosbuvir" e risposta del
Sottosegretario alla Salute De Filippo

XVII legislatura

Onorevole Donata Lenzi (PD)

L'onorevole Lenzi chiede al Ministro della Salute quali siano i criteri per l'utilizzo per uso compassionevole del farmaco contro l'epatite C Sofosbuvir, “quanti siano i pazienti sottoposti a tale trattamento e quanti quelli esclusi”, e, infine, se intenda attivarsi per far sì che tutti coloro che necessitano di questo medicinale “possano finalmente utilizzarlo avvalendosi del Servizio sanitario nazionale”.


RISPOSTA. - Il Sottosegretario alla Salute Vito De Filippo comunica che i criteri di accesso al programma di fornitura gratuita del farmaco Sofosbuvir rispondono a due principali obiettivi in termini di beneficio clinico per i pazienti HCV positivi:

  • “risolvere lo scompenso a carico del fegato al punto da consentire di rimuovere i pazienti dalla lista di attesa per trapianto, poiché clinicamente migliorati;
  • ridurre e potenzialmente annullare la recidiva dell'infezione da HCV dopo il trapianto”.


Aggiunge che, tenuto conto che dalle analisi disponibili i pazienti con recidiva severa di epatite dopo trapianto di fegato e i pazienti con cirrosi scompensata in lista per trapianto epatico risultavano essere circa 1.200, il CPR ha richiesto il trattamento immediato e gratuito per queste categorie di pazienti. Infine, precisa che alla data del 17 luglio 2014 – ultimo aggiornamento fornito dall'azienda – risulta un numero di richieste di trattamento per 647 pazienti.

redazione
04 Ago 08:01

CALENDARIO

DomLunMarMerGioVenSab
29
30
31
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
1
2